Siria, da Conferenza Bruxelles impegni ad aiuti per 8,3 mld euro

Bea

Roma, 14 mar. (askanews) - La terza conferenza di Bruxelles per la Siria, copresieduta da Unione europea e Onu, ha raccolto impegni per aiuti pari a 8,3 mld per il 2019 e i prossimi. Ne dà notizia un comunicato dell'Unione europea, spiegando che oltre a rinnovare il sostegno a una duratura soluzione politica al conflitto siriano in linea con le risoluzione Onu 2254, la conferenza ha affrontato le questioni umanitarie più critiche che riguardano i siriani all'interno del paese e i rifugiati e le comunità che li ospitano in particolare in Giordania, in Libano e in Turchia .

La Conferenza ha mobilitato aiuto per un totale di 8,3 miliardi di euro, di cui 6,2 milardi per l'anno in corso e quasi 2,1 miliarid. Quasi due terzi provengono dall'unione europea, con 6,79 mld, 2,57 mld dal budget gestito dalla commissione Ue e 4.22 miliardi dagli Stati membri. Il capo della diplomazia europea Federica Mogherini ha detto "il nostro obiettivo resta lo stesso: un processo politico guidato e gestito dai siriani, facilitato dell'Onu per stabilire una governance inclusiva non settaria per una Siria unita. Questo è ciò a cui tentiamo di lavorare e questo è il motivo principale per cui riuniamo la conferenza di Bruxelles".