Siria, Di Maio vede Pedersen: Italia continua a fare sua parte

Red/Vep

Roma, 27 set. (askanews) - "L'Italia continuerà a fare la propria parte sia nel contesto europeo, sia attraverso contributi ai programmi delle Nazioni Unite, in particolare per quanto riguarda le attività umanitarie e di rafforzamento della presenza della società civile". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio incontrando a New York, a margine dei lavori dell'Assemblea generale, l'inviato Speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Ambasciatore Geir Pedersen.

Il Ministro Di Maio, confermando al suo interlocutore il pieno sostegno dell'Italia al suo operato e all'azione delle Nazioni Unite, ha infine condiviso l'auspicio dell'Inviato Speciale affinché l'Unione Europea sia unita e parli con una sola voce in merito alla crisi siriana.