Siria, domani riunione del Consiglio Onu su situazione a Idlib -3-

Coa

Roma, 2 gen. (askanews) - Intanto, in un comunicato rilasciato oggi, la direttrice dell'agenzia delle Nazioni Unite per l'infanzia (Unicef), Henrietta Fore, ha chiesto una "cessazione immediata delle ostilità nella Siria nord-occidentale", dove si trova la regione di Idlib. "Chiediamo ai combattenti, specialmente nel nord-ovest, e a quelli che hanno un'influenza su di loro, di fermare gli attacchi contro i bambini e che sia consentita la consegna di aiuti sanitari, di acqua e nel campo dell'istruzione", ha aggiunto Fore.

Secondo l'Unicef, "almeno 140.000 bambini sono fuggiti dalla regione di Idlib nelle ultime tre settimane a causa delle violenze". E ieri cinque bambini sono rimasti uccisi in un attacco che ha colpito una scuola della città di Sarmin.