Siria, Erdogan: 11 combattenti filoturchi uccisi da milizia curda

Dmo

Roma, 7 nov. (askanews) - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha accusato le forze curde di aver ucciso 11 combattenti siriani filoturchi in violazione degli accordi che prevedono la creazione di "una zona di sicurezza" nel nordest della Siria.

"Stamattina 11 membri dell'Esercito nazionale siriano sono morti da martiri", ha dichiarato Erdogan nel corso di una conferenza stampa. "I terroristi non smettono di attaccare l'Esercito nazionale siriano e l'Esercito risponde", ha aggiunto.

"Dovremmo restare in silenzio quando attaccano i nostri soldati o quelli dell'esercito siriano? Noi dobbiamo rispondere", ha insistito.