Siria, Erdogan chiede a Mosca "assumere propri obblighi" in Idlib

Fth

Roma, 3 feb. (askanews) - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha esortato la Russia a "assumersi i propri obblighi" nella provincia siriana di Idlib, dove diversi soldati turchi sono stati uccisi in un bombardamento delle forze del regime di Bashar al-Assad, sostenuto da Mosca.

"Speriamo che tutti assumano i propri obblighi ai sensi degli accordi di Astana e Sochi (volti a porre fine ai combattimenti in Siria e di cui Mosca e Ankara sono i principali firmatari) e che saremo in grado di lavorare nel quadro di questi obblighi" ha detto il presidente turco in una conferenza stampa a Kiev con il suo omologo ucraino Volodymyr Zelensky.