Siria, Erdogan: Damasco rispetti accordi su Idlib o agiremo

Sim

Roma, 5 feb. (askanews) - "Se il regime siriano non si ritirerà entro la fine di febbraio dietro i punti di osservazione turchi a Idlib, la Turchia sarà obbligata ad agire": questo il monito lanciato oggi a Damasco dal presidente Recep Tayyip Erdogan, sottolineando come l'attacco di domenica scorsa, costato la vita a otto soldati turchi, abbia segnato "una svolta importante per la Turchia in Siria".

"L'attacco ai nostri soldati a Idlib segna una svolta importante per la Turchia in Siria - ha detto Erdogan nel corso della riunione settimanale con i parlamentari del suo partito AK - ci sarà una risposta forte a ogni attacco ai nostri soldati o ai gruppi alleati con cui cooperiamo in Siria. Nessuno può contestare il nostro diritto a garantire la protezione dei nostri soldati a Idlib". (Segue)