Siria, Erdogan ospita Putin e Rohani per nuovo vertice tripartito -3-

Coa

Roma, 16 set. (askanews) - Nonostante un fragile cessate il fuoco decretato il 31 marzo, dopo quattro mesi di bombardamenti da parte del regime e dell'alleato russo che hanno ucciso, secondo l'Osservatorio siriano dei diritti umani, oltre 960 civili, nella regione continuano a verificarsi sporadici raid. "In quest'area, è ancora presente un gran numero di terroristi (...) e i combattenti continuano a sparare contro le posizioni delle forze governative", ha detto venerdì il consigliere del Cremlino, Yuri Ushakov.

Il vertice dovrebbe anche concentrarsi sull'Eufrate orientale, dove la Turchia ha raggiunto un accordo con gli Stati Uniti che prevede l'istituzione di una zona cuscinetto che separa il confine turco dalle aree siriane controllate da una milizia curda, sostenuta da Washington ma considerata "terrorista" da Ankara. Uno degli obiettivi di questa "zona di sicurezza" per Ankara è poter restituire alla Siria alcuni degli oltre 3,6 milioni di rifugiati siriani che vivono in Turchia. (Segue)