Siria, Erdogan: ritiro "terroristi" da aree confine non completo

Coa

Roma, 5 nov. (askanews) - Le forze curde non si sono ancora completamente ritirate dalle aree di confine tra la Siria e la Turchia. Lo ha detto oggi il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, durante un discorso ad Ankara davanti ai deputati del suo partito.

"Sappiamo che ci sono ancora terroristi all'interno dei confini della zona di sicurezza che abbiamo delineato. Sappiate che nessuno può ingannarci dicendo: 'Abbiamo portato i terroristi fuori da lì, queste aree sono state sgomberate dai terroristi'", ha spiegato Erdogan, secondo la stampa locale.

Intanto, questa mattina, le forze armate turche e russe hanno compiuto un nuovo pattugliamento congiunto nel Nord della Siria, per verificare la situazione sul terreno. "La seconda pattuglia congiunta terrestre è iniziata nella regione di Ain al-Arab (Kobane) a Est dell'Eufrate, ha confermato il ministero turco della Difesa.