Siria, Fedriga: sospensione Schengen per bloccare ricatto turco

red/rus

Roma, 12 ott. (askanews) - "Bloccare il ricatto della Turchia attrezzandoci al meglio per fronteggiare un eventuale massiccio arrivo di immigrati irregolari ai nostri confini e, se ciò non funzionasse, attuare la sospensione dell'Accordo di Schengen".

Lo ha detto oggi a Trieste il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, intervenendo in ordine alle conseguenze dell'attacco dell'esercito turco alle postazioni curde nel Nord-Est della Siria e alla minaccia del premier Erdogan di aprire le frontiere a oltre tre milioni di profughi verso l'Europa.(Segue)