Siria, forze curde: entreremo a Idlib per cacciare i terroristi

Fth

Roma, 13 gen. (askanews) - Le forze democratiche siriane (SDF), un'alleanza dominata da curdi e sostenuta finora dagli Stati Uniti, hanno annunciato un'offensiva su Idlib, una provincia nel nord-ovest della Siria bastione di ribelli islamisti che fanno capo all'ex filiale siriana di al Qaida. La stessa roccaforte è già sotto attacco delle truppe del regime che dagli inizi di dicembre stanno conducendo una vasta offensiva nelle province di Hama (centro) e appunto Idlib per garantirsi il controllo della principale strada che collega la capitale Damasco ad Aleppo. Lo riferiscono media curdi.

"L'SDF ha un piano per dirigersi verso la provincia di Idlib per combattere i gruppi estremisti da quelle parti", ha detto, citato dalla tv satellitare curda Rudaw, Saleh Muslim, ex co-presidente dell'alleanza.

"La Siria si è trasformata in un campo per un regolamento di conti tra forze straniere. Queste forze non vogliono che la crisi siriana trovi una soluzione", ha aggiunto Saleh che attualmente è capo delle relazioni estere di un movimento chiamato "Società Democratica".

(segue)