Siria, Forze curde "rimuovono" parte delle loro postazioni militari

Fth

Roma, 24 ago. (askanews) - Le Forze Democratiche siriane (SDF), alleanza di forze curde-arabe sostenute da Washington "hanno distrutto, nelle ultime 24 ore, parte delle loro postazioni militari" nel Nord della Siria. Lo ha annunciato oggi, come riferiscono media curdi, il Comando centrale americano affermando che l'iniziativa di SDF "è avvenuta dopo una conversazione telefonica tra il ministro della Difesa Usa con il suo omologo turco".

"Questo passo dimostra l'impegno delle forze democratiche siriane di eseguire in buona fede il meccanismo di sicurezza", concordato lo scorso 21 agosto tra Ankara e Washington per la creazione di una "zona di sicurezza" lungo la frontiera turca con la zona Nord orientale della Siria controllata dalle forze curde accusate dalla Turchia di essere "terroristiche".