Siria, inviato ONU de Mistura: dai colloqui un’agenda chiara, prossimo round entro marzo

Nessuna svolta decisiva ma un’agenda chiara per la Siria segnata dalla guerra. Si è chiuso così l’ultimo round di colloqui di pace tra le fazioni siriane, sotto l’egida delle Nazioni Unite a Ginevra.

EURONEWS – Ginevra, ripresi i negoziati sulla Siria. De Mistura (Onu):… https://t.co/xIFZQU8ZOU #PaginaNuova #Press https://t.co/oVI8IQumjQ pic.twitter.com/dkaVFGJKeM— Pagina Nuova (@PaginaNuova) February 24, 2017

L’opposizione, che lotta contro il regime di Bashar al-Assad, ha accettato in via provvisoria 12 principi forniti dai delegati del Palazzo di Vetro. Un buon segnale come ha dichiarato l’inviato speciale Onu per la Siria Staffan de Mistura: “Ho la sensazione che tutte le parti vogliano dialogare. E questo è ciò che conta. Quindi non c‘è da sorprendersi, bisogna essere cauti ma ottimisti, non si deve reagire in maniera eccessiva, questo fa parte della retorica, della politica. So quello che ho sentito e che ho visto e la mia sensazione è che ci stiamo muovendo nella giusta direzione”, ha dichiarato de Mistura.

The sides want to find a dialogue; it gives me some feeling we are moving in the right direction: de Mistura w/group pic 23 Feb. welcome pic.twitter.com/o1QLbQdYFu— UN Geneva (UNGeneva) March 3, 2017

Il risultato di otto giorni di intensi negoziati è una lista di 4 punti che comprende le questioni di governance, la nuova costituzione, le elezioni e la strategia della lotta al terrorismo, aggiunta su richiesta del governo di Damasco. Prossimo step: convocare entro la fine di marzo le parti siriane per un quinto round mentre il conflitto in Siria prosegue.

U.N. mediator for Syria war reports some progress in talks — all sides agree on agenda. https://t.co/Pe9Tvptpg9 pic.twitter.com/e5z9ZpnOef— New York Times World (@nytimesworld) March 4, 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità