Siria, Isis rivendica attacco suicida a Raqqa controllata da curdi -2-

Fth

Roma, 9 ott. (askanews) - Gli attacchi rivendicati dall'Isis sono ricorrenti a Raqqa, ex capitale della jihad riconquistata nell'ottobre 2017 dalle forze democratiche siriane (SDF), una coalizione di combattenti curdi e arabi sostenuta da Washington.

Nella notte tra martedì a mercoledì, due attentatori suicidi hanno fatto esplodere le loro cinture esplosive dopo scontri con forze locali che sono durati più di un'ora, secondo l'ong. Equipaggiati con granate, i due combattenti dell'Isis hanno attaccato una posizione nel centro della città del "Consiglio militare di Raqqa", forze locali affiliate alla SDF, secondo l'Osservatorio. L?Isis ha rivendicato l'attacco attrraverso i suoi canali sulla piattaforme social Telegram.

Commentando l'annuncio, l'SDF ha detto su Twitter che l'Iis "sta approfittando dell'imminente invasione turca".