Siria, Medici senza frontiere avvia attività al confine con Iraq

Red/Sim

Roma, 21 ott. (askanews) - Per assistere le persone in fuga dal conflitto nel Nord-Est della Siria verso l'Iraq, Medici Senza Frontiere (Msf) ha avviato attività mediche in un sito di accoglienza lungo il confine e sta valutando i bisogni di salute mentale nel campo di Bardarash, nel Kurdistan iracheno.

Sono più di 5.300 le persone che hanno attraversato il confine tra la Siria e l'Iraq dall'inizio del conflitto, con oltre 500 nuovi arrivi al giorno negli ultimi sei giorni, la maggior parte da Ras-Al-Ayn e Qamishli, stando a quanto si legge in un comunicato. (Segue)