Siria, Mosca e Ankara: stop offensiva per 150 ore per ritiro curdi

Sim

Roma, 22 ott. (askanews) - La Turchia mette fine alle sue operazioni militari nel Nord della Siria e da ora in poi tutto dipenderà dal ritiro dei miliziani curdi dal confine turco. E' quanto ha detto il ministro degli Esteri russo spiegando alla stampa l'intesa raggiunta dal presidente russo Vladimir Putin con il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan in un colloquio durato oltre sei ore.

A poche ore dalla scadenza della tregua ottenuta giovedì scorso dagli Stati Uniti per fermare l'offensiva militare lanciata da Ankara il 9 ottobre scorso contro i curdi nel Nord-Est della Siria, il leader turco ha annunciato da Sochi di aver raggiunto "un accordo storico" con Putin che garantirà "l'unità territoriale e politica della Siria e il ritorno dei profughi". (Segue)