Siria, MSF: inverno in condizioni estreme per milioni di sfollati -7-

Red/Fco

Roma, 14 gen. (askanews) - Il confine turco è chiuso per i siriani, eccetto per coloro che necessitano di ricoveri ospedalieri di emergenza, e le linee del fronte dell'offensiva del governo siriano si spostano costantemente e violentemente a nord verso le due principali autostrade che corrono da est-ovest e nord-sud attraverso Idlib. Accade così che le comunità di sfollati vengano schiacciate in un'area sempre più ridotta in quanto la precedente offensiva condotta tra aprile e agosto dall'esercito siriano e dai suoi alleati aveva provocato enormi fughe di massa. Sono molte le organizzazioni che operano nella provincia di Idlib, ma i bisogni stanno portando al limite la capacità di aiuto umanitario disponibile. La necessità di assistenza d'emergenza - conclude la nota - rimane più elevata che mai.