Siria nord-orientale: MSF costretta a evacuare il personale gion -4-

vgp

Roma, 15 ott. (askanews) - Attacchi aerei, bombardamenti e scontri armati hanno avuto un grave impatto sulla popolazione civile e sulla capacità delle organizzazioni umanitarie di fornire assistenza in modo sicuro.

Il 13 ottobre, decine di feriti di un attacco aereo sono stati portati all'ospedale di Tal Tamer. Nella città di Ain Issa, le équipe di MSF hanno visto la popolazione fuggire dalle proprie case a piedi per fuggire dal conflitto in corso. Gli operatori sanitari sono stati evacuati e trasferiti dall'ospedale di Ain Issa che è stato uno dei principali ospedali a curare i feriti durante gli ultimi cinque anni.

Oggi, dopo l'evacuazione delle équipe di MSF, abbiamo saputo che la popolazione nel campo di Ain Issa non ha avuto accesso a cibo, acqua e assistenza medica. Proprio una settimana fa, le équipe di MSF stavano fornendo assistenza medica, sostegno psicologico e distribuendo acqua alle persone nel campo. Ora queste persone sono abbandonate a una situazione davvero precaria e siamo estremamente preoccupati per la loro salute.

(Segue)