Siria, offensiva ribelle nel nord, 28 morti tra lealisti di Assad

Beirut (Libano), 1 nov. (LaPresse/AP) - Offensiva dei ribelli siriani, che hanno ucciso 28 soldati lealisti nel nord del Paese. Lo ha riferito l'Osservatorio siriano per i diritti umani, che ha parlato di una attacco a tre posti di blocco dell'esercito fedele al presidente Bashar Assad vicino alla città di Saraqeb. Nello scontro a fuoco sarebbero rimasti uccisi anche cinque ribelli. Dall'inizio del conflitto in Siria, in marzo 2011, gli attivisti calcolano che sono morte oltre 36 mila persone.

Ricerca

Le notizie del giorno