Siria, offensiva Turchia: Amnesty denuncia "crimini di guerra"

Fco

Roma, 18 ott. (askanews) - Le forze turche e i loro alleati siriani hanno commesso durante l'offensiva contro le forze curde nel nord della Siria "crimini di guerra", tra cui "esecuzioni sommarie" e attacchi mortali contro civili. Lo ha denunciato Amnesty International.

Ankara ha lanciato il 9 ottobre un'operazione nel nord siriano per rimuovere dalla sua frontiera la milizia curda delle Unità di Protezione popolare (Ypg). Giovedì sera la Turchia ha accettato di sospendere questa offensiva per cinque giorni e di mettervi fine se le forze curde si ritireranno da un settore alla frontiera, durante questo arco di tempo. (Segue)