Siria, oltre 100 morti in 10 giorni di raid, mondo "indifferente" -2-

Sim

Roma, 26 lug. (askanews) - Bachelet ha ricordato che "gli attacchi intenzionali contro i civili sono crimini di guerra", denunciando quindi il "fallimento di leadership da parte delle nazioni più potenti del mondo".

Sono "diverse centinaia di migliaia i bambini, le donne e gli uomini rimasti uccisi in Siria dal 2011, così tanti che non è neanche più possibile dare una stima credibile", ha rimarcato il Commissario Onu. (Segue)