Siria, Onu denuncia il pericolo per 3 milioni di civili in Idlib -3-

Fth

Roma, 29 ago. (askanews) - Il Consiglio di sicurezza "può ora adottare misure concrete per proteggere i civili e garantire il pieno rispetto del diritto internazionale umanitario", ha affermato Mark Lowcock, sotto segretario generale dell'Onu per gli affari umanitari, osservando che di civili intrappolati a Idlib è composto per due terzi da donne e bambini.

Nel deplorare gli attacchi contro ospedali, scuole, impianti di trattamento delle acque reflue e mercati, ha anche ritenuto che non vi fosse "alcuna giustificazione" per distruggere le aree civili dove si trovano oggi. A nome degli Stati Uniti, l'ambasciatore americano Jonathan Cohen ha dichiarato che il regime siriano e la Russia "non possono essere onesti quando affermano di non cercare una soluzione militare" al conflitto.(Segue)