Siria, Onu: mezzo milione di sfollati in due mesi nel Nord-Ovest -2-

Coa

Roma, 4 feb. (askanews) - "La violenza quasi quotidiana (...) ha causato sofferenze ingiustificabili a centinaia di migliaia di persone che vivono nella zona", ha dichiarato Swanson. "Quest'ultima ondata di sfollati sta peggiorando una situazione umanitaria già terribile", ha aggiunto il portavoce dell'Ufficio Onu.

La "maggioranza" degli sfollati sta fuggendo "dal fronte" delle incursioni, nel Sud della provincia di Idlib. "La maggior parte si recherà nelle aree urbane e nei campi per sfollati nel Nord-Ovest" della provincia o in territori a Nord della vicina Aleppo, quasi al confine con la Turchia, ha precisato il portavoce.