Siria, parlamentare: improbabile grande operazione militare ... -3-

Fco

Roma, 5 feb. (askanews) - "Pertanto, le dichiarazioni di Erdogan non sono legali o etiche, e questa non è la prima volta che Erdogan induce le sue forze a combattere in Siria. Dall'inizio della guerra contro la Siria, il ruolo turco-giordano è chiaro nella pianificazione e nel sostegno ai terroristi dell'Isis e poi partecipando direttamente ai combattimenti", ha continuato Taama.

Il segretario di stato americano Mike Pompeo ha dichiarato che gli Stati Uniti sostengono le azioni militari turche contro l'esercito siriano a Idlib e le considerano come atti di autodifesa. Nel frattempo il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha invitato la Turchia a rispettare gli accordi esistenti su Idlib e ha espresso il suo rammarico per l'incapacità di Ankara di scindere l'opposizione armata dai terroristi.(Segue)