Siria: più di 400.000 sfollati in tre mesi di escalation

Ihr

Roma, 26 lug. (askanews) - Più di 400.000 persone sono state sfollate in quasi tre mesi di violenze nella Siria nordoccidentale, dove la provincia di Idlib e i suoi dintorni sono presi di mira dal regime e dal suo alleato russo. Lo ha annunciato oggi l'Onu.

"Più di 400.000 persone sono state sfollate dalla fine di aprile", ha detto un portavoce dell'Ufficio er il coordinamento degli Afari umanitari dell'Onu (Ocha), David Swanson, dall'inizio dei raid nella regione dominata dai jihadisti.