Siria, Pompeo: fatti certamente alcuni progressi

A24/Pca

New York, 22 ott. (askanews) - Il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, a poche ore dalla fine del cessate il fuoco di 5 giorni in Siria, ha dichiarato che "alcuni progressi sono certamente stati fatti"; la tregua è stata pattuita tra Stati Uniti e Turchia, dopo che Ankara aveva lanciato un'operazione militare nel nord della Siria, abitato dai curdi. Pompeo, che ha parlato all'Heritage Foundation, non è entrato nei dettagli.

"Il presidente ha usato la potenza economica americana per evitare un conflitto con un alleato Nato" ha aggiunto, riferendosi alle sanzioni statunitensi imposte sulla Turchia. Pompeo ha poi riconosciuto che i curdi, che hanno combattuto con gli Stati Uniti contro l'Isis, "sono stati grandi combattenti", ribadendo però che Washington è "consapevole" che la Turchia ha "legittimi timori per la sicurezza".