##Siria, prosegue offensiva turca, Erdogan minaccia Ue su migranti

Mgi

Roma, 10 ott. (askanews) - Il secondo giorno dell'offensiva militare turca nel nord della Siria si è chiuso con un bilancio delle vittime di almeno 41 morti, fra cui almeno dodici civili, mentre gli sfollati sono già decine di migliaia e si moltiplicano gli allarmi dell'Onu e delle ong per il rischio di una rinnovata crisi umanitaria. Le condanne arrivate da molti governi europei - fra cui quello italiano, che ha convocato l'ambasciatore turco a Roma - e mediorentali hanno spinto il presidente Turco Recep Tayyip Erdogan a reagire con durezza minacciando di "inondare" l'Europa di rifugiati.

Secondo quanto reso noto dalle Forze Siriane democratiche, almeno 23 combattenti curdi sono stati uccisi negli scontri con le milizie arabe appoggiate dalla Turchia; i bombardamenti aerei e di artiglieria turchi hanno poi causato almeno nove vittime civili, mentre colpi di mortaio sparati dal territorio siriano verso la Turchia hanno ucciso due donne e un bambino.(Segue)