Siria, Quartapelle (Pd): Italia e Ue non lascino soli i curdi

Pol-Afe

Roma, 7 ott. (askanews) - "L'annuncio del ritiro americano dal Nord-Est della Siria e i movimenti dell'esercito turco al confine siriano sono due notizie molto preoccupanti. Domani in commissione Esteri alla Camera riceveremo una delegazione di curdi siriani provenienti dalla regione del Rojava. In questa occasione, come Partito democratico, ribadiremo che i curdi siriani non possono essere lasciati da soli e chiederemo un impegno del governo italiano e dell'Unione europea a fianco di chi in questi anni si è battuto con coraggio e molte perdite contro Daesh. Il futuro della Siria non può essere determinato con i modi violenti di Erdogan e Assad, nel silenzio degli Stati europei. Sarebbe un atteggiamento codardo e profondamente ingiusto". Così Lia Quartapelle, capogruppo Pd in commissione Esteri della Camera.