Siria, regime in posizione di forza ai colloqui di Ginevra

Fco

Roma, 30 ott. (askanews) - Per la prima volta in otto anni di guerra, il governo della Siria e l'opposizione hanno accettato di sedersi intorno a un tavolo per discutere della costituzione. Ma il regime di Damasco - più che mai in posizione di forza - sembra tutt'altro che disposto a fare concessioni. È quanto stimano gli analisti.

L'emissario speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Geir Pedersen, deve inaugurare oggi a Ginevra la prima riunione del Comitato costituzionale, formato da 150 rappresentanti del governo siriano, dell'opposizione e della società civile, ripartiti in modo equo. (Segue)