Siria, Renzi: Leopolda chiama Kobane, tutti dalla parte dei curdi

Vep

Firenze, 18 ott. (askanews) - "La cosa che faremo stasera è il lancio di un collegamento Skype con Kobane, con delle donne guerriere che stanno difendendo il proprio territorio e direi anche l'onore dell'Occidente contro l'aggressione turca". Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, parlando con i giornalisti a Firenze, prima dell'apertura dei lavori della Leopolda 10. La kermesse che si tiene alla ottocentesca stazione Leopolda di Firenze ospita quest'anno anche la mostra intitolata "Il tappeto volante" in memoria di Tiberio Barchielli, "Reporter, paparazzo e fotografo di Palazzo Chigi", scomparso pochi mesi fa.

"Sapete che da qualche ora è in vigore una tregua, speriamo che regga, quello che per me à fondamentale è dire che noi stiamo dalla parte dei curdi, delle ragazze curde - ha aggiunto -, e la Leopolda di quest'anno, tra tante discussioni politiche che giustamente voi fate, si apre con un gesto, questo collegamento Skype che faremo con Kobane, la Leopolda chiama Kobane e tutti insieme dalla parte dei curdi, delle donne curde".