Siria, riaperto valico di frontiera con l'Iraq sottratto all'Isis

Ihr

Roma, 30 set. (askanews) - Un valico di frontiera cruciale per il commercio tra Iraq e Siria è stato riaperto oggi doppo essere stato sottratto all'Isis che lo aveva tenuto sotto il suo controllo dal 2014 al 2017. Lo scrive Le Figaro online.

Oggi i primi camion di merci hanno attraversato al Qaim, chiamato Bukamal dal lato siriano, l'unico punto di attraversamento tra i due Paesi che è controllato da una parte dal regime di Damasco e dall'altra dalle autorità federali di Baghdad. Un altro terminal è stato completamente distrutto dai combattimenti e i restanti passaggi lungo l'enorme confine, per lo più desertici ma anche montuosi e quindi molto difficili da controllare, sono nelle mani dei curdi, autonomi in Iraq e che godono di un semi-autonomia in Siria.

Nel 2014, conquistando quasi un terzo del territorio iracheno e vaste aree della Siria, i jihadisti dell'Isis avevano iniziato a ridisegnare i confini del loro "califfato" auto-proclamato e avevano demolito le barriere fisiche erette da Iraq e Siria.