Siria, Rossi: così Europa condannata a irrilevanza

Red/rus

Roma, 12 ott. (askanews) - "Cosa potevamo aspettarci da un autocrate come Erdogan, che l'Europa ha ingrassato con miliardi perché tenesse milioni di profughi siriani nei campi, se non ricatti e minacce e alla fine la protervia di fare impunito guerre e pulizie etniche? Cosa possiamo aspettarci da un presidente Trump che nel suo stesso partito viene ormai contestato per l'improvvisazione e il carattere inaffidabile e impulsivo della sua politica estera? Cosa aspettiamo a dare all'Unione Europea una vera politica comune sull'immigrazione, una vera comune politica estera e un vera comune difesa? Diversamente saremo condannati all'irrilevanza, alla rinuncia ai nostri valori, ad avere il fuoco alle porte di casa e a subire le conseguenze delle decisioni di altri. Il sovranismo anti europeista e euroscettico della Lega e di tutta le destre italiane e europee è solo un'ideologia regressiva che non fa i conti con la realtà del mondo attuale".

Lo ha scritto su Facebook Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana.