Siria, Russia e Iran pronti a favorire dialogo Ankara-Damasco

Fth

Roma, 17 ott. (askanews) - Russia e Iran sono pronti a favorire il dialogo tra Damasco e Ankara e tra il regime siriano e le forze curde sottoposte dallo scorso 9 ottobre ad una vasta offensiva dell'esercito turco nel Nord-est siriano. Lo hanno detto i capi della diplomazia del Cremlino e di Teheran, come riferiscono media iraniani e russi.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il suo omologo iraniano Mohammad Javad Zarif hanno discusso telefonicamente della situazione nella Siria nord-orientale.

"Sono state discusse questioni relative allo sviluppo della situazione nel nord-est della Siria. È stata espressa un'opinione comune sulla necessità di ottenere una stabilizzazione duratura e a lungo termine della situazione sulla riva orientale del fiume Eufrate sulla base del rispetto della sovranità e dell'integrità territoriale della Siria attraverso il dialogo tra Damasco e Ankara, tra le autorità siriane e i rappresentanti dei curdi siriani", ha detto il ministero degli Esteri russo in una dichiarazione ripresa da Russia Today

"È stato sottolineato che la Russia e l'Iran erano pronti a contribuire a tali contatti", ha affermato il ministero.