Siria, Save the Children: 9 bimbi uccisi a Idlib da inizio 2020 -3-

Ihr

Roma, 9 gen. (askanews) - A peggiorare ulteriormente la situazione, il rigido inverno e le basse temperature che stanno esacerbando la situazione di estrema necessità dei bambini e delle loro famiglie. A Idlib centinaia di persone dormono per strada perché non hanno un posto dove andare dopo che i bombardamenti aerei e i combattimenti a terra hanno svuotato la città di Maarat Al Numan e le aree circostanti. Molti stanno cercando rifugio nelle moschee, nei magazzini vuoti e nelle fattorie.

Nelle ultime settimane, 12 campi di sfollati nel nord-ovest della Siria sono stati inondati dalle alluvioni e questo rende ancora più difficile, per le famiglie, combattere il freddo anche a causa della carenza di carburante.(Segue)