Siria, Save the Children: metà bimbi Idlib rischiano perdita scuola -9-

Ihr

Roma, 4 set. (askanews) - Dall'inizio della guerra in Siria, Save the Children ha supportato 3,2 milioni di persone, tra cui 2,1 milioni di bambini, fornendo servizi di salute e igiene, sostegno alimentare e nutrizionale, supporto psicosociale e protezione dei minori, e ripristinando l'accesso dei bambini all'istruzione e degli adulti a un reddito sostenibile. Save the Children lavora a Idlib attraverso i suoi partner per sostenere e proteggere i bambini vulnerabili, grazie a 15.000 operatori umanitari che forniscono materiali per i ripari, assistenza alimentare e servizi sanitari alla popolazione e agli sfollati.