Siria, scontri prima di tregua Id al-Adha: nella notte almeno 4 morti

Beirut (Libano), 26 ott. (LaPresse/AP) - Pesanti combattimenti hanno preceduto stamattina la tregua tra l'esercito siriano e i ribelli in occasione della festività musulmana di Id al-Adha. Gli attivisti riferiscono che gli scontri proseguivano anche all'alba. L'Osservatorio siriano per i diritti umani con sede a Londra ha fatto sapere che gli ultimi combattimenti hanno avuto luogo nella provincia centrale di Homs, a Deir el-Zour nell'est e ad Aleppo, nel nord. Secondo il gruppo, almeno quattro ribelli sono stati uccisi e sei soldati sono rimasti feriti negli scontri avvenuti nella notte. Altre tre persone, ha riferito l'Osservatorio, sono rimaste ferite quando i soldati hanno sparato per disperdere manifestanti dopo le preghiere della mattina nella provincia meridionale di Daraa.

Il governo di Damasco ha accettato la tregua proposta dall'inviato speciale dell'Onu e della Lega araba in Siria, Lakhdar Brahimi, ma ha sottolineato che risponderà a eventuali attacchi di ribelli. Alcuni gruppi dei combattenti anti regime hanno annunciato che rispetteranno il cessate il fuoco. Non è chiaro quando esattamente dovrebbe iniziare la tregua né in che modo dovrebbe essere monitorata. Brahimi non ha inoltre detto cosa dovrebbe succedere al termine del cessate il fuoco di quattro giorni.

Ricerca

Le notizie del giorno