Siria, Serracchiani: Italia promuova gruppo contatto

Pol/Arc

Roma, 15 ott. (askanews) - "L'Italia promuova un gruppo di contatto costituito dai Paesi europei che vogliono fermare l'aggressione di Erdogan: un atto politico concreto in una situazione d'emergenza. Le dichiarazioni di principio contano ma non bastano". Lo afferma la deputata Pd Debora Serracchiani, commentando l'informativa del ministro degli Esteri Luigi Di Maio sulla crisi in Siria.

"Prendiamo atto che oggi non ci sono organismi internazionali realmente capaci di fare efficaci pressioni sulla Turchia ma che - aggiunge Serracchiani - la formazione di un pacchetto di punta, formata dai maggiori Paesi fondatori dell'Ue, può dare una spinta alla politica comune di difesa che manca".

Per la parlamentare dem "dev'essere chiaro che Erdogan non sta minacciando l'Europa di lasciar partire i migranti verso l'Europa: Erdogan in questo momento sta creando centinaia di migliaia di profughi che guarderanno a un'unica meta. E noi - sottolinea - non possiamo assistere a questo attacco indiretto verso l'Europa, senza reagire nel modo più fermo, efficace e coordinato con chi ci sta".