Siria, sette civili uccisi in attacchi del regime nel Nordovest

Ihr

Roma, 23 lug. (askanews) - Almeno sette civili sono stati uccisi oggi nei bombardamenti compiuti dalle forze di Bashar al Assad nella Siria nordoccidentale, compresa la provincia di Idlib, dove i raid di ieri hanno ucciso circa 50 persone.

Supportato dall'aeronautica russa, il governo siriano martella questa provincia dominata da jihadisti da quasi tre mesi, così come le aree adiacenti nelle regioni confinanti di Aleppo, Hama e Latakia. Oggi, sette civili, tra cui tre bambini, sono stati uccisi in incursioni aeree e dal fuoco di artiglieria in diverse località di Aleppo e Idlib, secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani (Osdh). La provincia di Idlib che sfugge al controllo di Assad dai jihadisti di Hayat Tahrir al Sham (Hts, ex ramo siriano di Al Qaeda). Sono presenti altre fazioni ribelli e jihadiste.(Segue)