Siria, Stoltenberg oggi da Erdogan: chiederò a Turchia di contenersi -2-

Dmo

Roma, 11 ott. (askanews) - Il segretario generale della nato ha auspicato inoltre che "le tensioni aumentate in Siria non facciano tornare liberi i foreign fighter, combattenti stranieri, adesso prigionieri", "va evitato che con le tensioni nel Nord della Siria tornino in libertà. Parliamo di migliaia di combattenti colpevoli di tremende violenze contro gente innocente".

"Nel 2014 tutti gli alleati erano preoccupati perché Daesh (Isis) controllava un territorio grande come il Regno Unito. Poi abbiamo formato una coalizione che comprende Stati Uniti e Turchia. Forze sul terreno hanno portato progressi enormi. La lotta a Daesh non è finita, anche se ha ottenuto il buon risultato di privarlo del dominio su terre".(Segue)