Siria, trucidata un'attivista curda

REUTERS/Khalil Ashawi

Fra le esecuzioni sommarie che stanno avvenendo nella Siria nord-orientale ad opera della Turchia e delle milizie da essa sostenute, c'è anche la politica curda Hevrin Khalaf, impegnata per i diritti delle donne nella regione e la convivenza pacifica fra curdi, cristiano-siriaci e arabi.

Segretaria generale del partito Futuro della Siria, Hevrin Khalaf sarebbe stata uccisa "da fazioni mercenarie sostenute dalla Turchia" in un agguato su una strada vicino a Qamishlo. Lo hanno riferito in una nota il braccio politico delle forze democratiche siriane a guida curda (SDF). I combattenti filo-turchi volevano prendere il controllo della strada e hanno ucciso anche altre persone. Khalaf è stata trascinata fuori dall'auto e trucidata.

Secondo un responsabile dei diritti umani citato da "Guardian", sarebbero nove i civili giustiziati nella zona da milizie sostenute dalla Turchia. Questi morti hanno portato ad almeno 38 il numero dei civili uccisi dalla parte siriana dall'inizio dell'assalto. I combattenti curdi uccisi negli scontri sarebbero al momento 81.

GUARDA ANCHE: Siria, uomo estratto dalle macerie