Siria, Unhcr: centinaia di migliaia di persone in pericolo nel nord

Bea

Roma, 10 ott. (askanews) - L'escalation del conflitto nel nord della Siria rischia di causare ulteriori sofferenze umane e nuovi esodi in quella che è già la più grande crisi di movimento forzato di popolazioni al mondo.

Decine di migliaia di civili si stanno spostando per fuggire ai combattimenti e cercare salvezza. L'UNHCR, l'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, chiede alle parti di rispettare il diritto umanitario internazionale, anche garantendo accesso alle agenzie umanitarie.

"Centinaia di migliaia di civili nella Siria settentrionale sono ora in pericolo. I cittadini e le infrastrutture civili non devono rappresentare un bersaglio", ha detto l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati Filippo Grandi.(Segue)