Siria, Unicef: quasi 28mila bimbi da 60 Paesi bloccati nel nordest -2-

Bea

Roma, 4 nov. (askanews) - "Tutti loro stanno vivendo in condizioni non adatte per i bambini. La domanda principale che pongono al mondo è: cosa ne sarà di noi? Questi bambini hanno urgentemente bisogno di cure e protezione adeguate" ha aggiunto Fore. "Sappiamo che almeno 17 paesi hanno già fatto ritornare oltre 650 bambini - la maggior parte dei quali stanno attualmente vivendo con membri della propria famiglia, in alcuni casi anche con le loro madri, che sono ritornate con loro. I bambini sono al sicuro, frequentano la scuola e si stanno riprendendo dalle loro esperienze di guerra".(Segue)