Siria, Unicef: serve aiuto per 49.000 bambini nel campo di Al-Hol -2-

Sim

Roma, 17 lug. (askanews) - "I bambini ad Al-Hol affrontano una difficile situazione umanitaria, per molti ulteriormente aggravata dall'aver subito recenti esperienze di abuso o dall'essere stati costretti a combattere o a compiere atti di violenza estrema - ricorda l'Unicef - questi sono solo una parte di un più ampio gruppo di bambini presumibilmente associati al conflitto armato, bloccati nei campi, in centri di detenzione e orfanotrofi in Siria, soprattutto nel Nord-Est. Molti bambini, anche di 12 anni, sarebbero stati detenuti".

"Questi bambini continuano ad essere esposti a un elevato rischio a causa dell'acuirsi delle violenze - è il monito dell'agenzia - nella provincia di Idlib, nel Nord-Ovest del paese, circa un milione di bambini sono stati intrappolati per mesi e mesi nel mezzo di pesanti combattimenti. Il loro destino e il loro futuro sono in bilico". (Segue)