Siria, Unicef: vaccinati 65.000 bambini tra mercoledì e giovedì

Orm/Red

Roma, 18 ott. (askanews) - La situazione in Siria è ancora drammatica. Tra mercoledì e giovedì scorso l'UNICEF ha vaccinato circa 65.000 bambini nel governatorato di Hassakeh, fra cui 1.748 nel campo di Al Hol e 740 nel campo di Areesheh.

"I bambini in Siria continuano a pagare il prezzo più alto di un conflitto che non hanno voluto e che affrontano giorno dopo giorno da 8 anni. Molti non hanno conosciuto altro che guerra, violenze, distruzione, povertà" - ha dichiarato Francesco Samengo, Presidente dell'UNICEF Italia. "Nel nord est della Siria 170.000 bambini sono a rischio a causa dei recenti combattimenti. Donare all'UNICEF significa garantire assistenza medica, abiti per l'inverno, aiuti come cibo, acqua potabile, stoviglie, rifugi, protezione, sostegno psicosociale. I bambini della Siria non sono lontani. Con l'UNICEF il tuo aiuto arriverà direttamente nelle loro mani."(Segue)