Sirti, progetto di re-skilling nell'ambito del Fondo nuove competenze Anpal

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 6 apr. (Labitalia) – Sirti, hub di innovazione nel campo dello sviluppo delle infrastrutture di rete, comunica l’avvio del progetto New skills to build the future, approvato dall’Agenzia nazionale politiche attive lavoro (Anpal) nell’ambito del Fondo nuove competenze. Il progetto sarà sviluppato nel corso del 2021 e coinvolgerà oltre 1.100 dipendenti, per un totale di 290 mila ore di formazione in ottica digitale. I dipendenti di Sirti saranno impegnati in un solido percorso di aggiornamento professionale per dotarsi di tutti gli strumenti conoscitivi e tecnici necessari a cogliere le opportunità derivanti dai prossimi investimenti sulle reti in fibra ottica e 5G.

"In risposta alle mutate esigenze – ha commentato Clemente Perrone, direttore risorse umane di Sirti – sia di mercato che di contesto sociale, Sirti sta da tempo lavorando all’evoluzione del proprio framework organizzativo e all’innovazione dei processi per incrementare la propria competitività e la capacità dei propri dipendenti di rispondere al nuovo scenario digitale".

"Ci siamo concentrati – ha detto – su tutti quei professionisti che sono maggiormente impattati dalla cosiddetta obsolescenza tecnologica in ambito Telco e, in questo quadro, lo strumento messo a disposizione dall’Anpal si dimostra fondamentale nel quadro del nostro percorso di trasformazione competitiva, fornendoci le leve per avviare un programma di ampio respiro, di aggiornamento professionale per il nostro personale di operations e di project management". Il progetto è stato reso possibile grazie anche all’interlocuzione responsabile e alla collaborazione con le organizzazioni sindacali e riuscirà a impattare in modo immediato sulle risorse in termini di potenziamento delle competenze tecniche.