Sisma al largo delle coste siciliane

·1 minuto per la lettura
terremoto largo sicilia
terremoto largo sicilia

Paura in Sicilia, dove nella notte tra domenica 25 e lunedì 26 ottobre 2020 si è verificata una scossa di terremoto al largo delle coste settentrionali. Stando ai dati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia la magnitudo è stata pari a 3.6 gradi.

Terremoto al largo della Sicilia

Il sisma è avvenuto precisamente alle 4:52 e gli scienziati hanno localizzato l’epicentro a 82 km a nordest di Bagheria, comune in provincia di Palermo. Il punto in cui ha avuto origine il sommovimento si trova a 33 km di profondità alle seguenti coordinate geografiche: latitudine 38.74 e longitudine 13.93. Nessun comune italiano si trova a meno di 20 km dall’epicentro: le città più vicine con almeno 50 mila abitanti sono infatti Bagheria e Palermo, quest’ultima a 85 km di distanza.

Fortunatamente il terremoto non ha recato danni a cose o persone, anche se i cittadini lo hanno avvertito distintamente. I media locali parlano infatti di residenti scesi in strada per la paura e diversi utenti hanno riportato di averlo sentito sui social network. Soltanto poche ore prima, nella serata di domenica 25 ottobre, la Sicilia aveva dovuto fare i conti con uno sciame sismico con ben sette scosse, la più forte delle quali di magnitudo 3.7 nel Tirreno meridionale.

Quest’ultima, avvenuta alle 22.48, era avvenuta ad una profondità di 30 chilometri e avvertita dalla popolazione del palermitano. Due ore prima invece l’INGV aveva registrato un altro sisma di magnitudo 3.1 nei pressi di Troina e uno di intensità pari a 2.6 a pochi chilometri da Stromboli.