Sisma centro Italia, Casellati: ricostrure dovere istituzionale

Pol/Bar

Roma, 24 ago. (askanews) - "Il 24 agosto 2016 il terremoto ha devastato il cuore dell'Italia compreso tra il Lazio, l'Abruzzo, l'Umbria e le Marche, cambiando per sempre il destino, l'aspetto e l'identità geografica di piccoli comuni come Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, in particolare. Un dramma che ha colpito tutto il Paese e che oggi abbiamo il dovere di ricordare, rivolgendo un pensiero commosso alle 299 vittime e stringendo in un abbraccio ideale i loro familiari". Lo ha detto in una nota la presidente del Senato Elisabetta Casellati in occasione del terzo anniversario del sisma che investì l'Italia centrale provocando centinaia di morti e feriti.

La presidente Casellati ha aggiunto: "A tre anni da quella tragedia, i territori colpiti mostrano ancora i segni lasciati dalla furia della natura e le comunità attendono che il piano di ricostruzione venga attuato in tutte le misure previste".

"Impegnarsi a restituire prima possibile la dignità e la normalità alle famiglie e a riportare ai borghi l'antica bellezza non è solo un dovere istituzionale ma è anche il modo migliore per onorare il ricordo di chi ha perso la vita in quei giorni drammatici", ha concluso.