Sisma Centro Italia, Consip in aiuto di imprese e PA

Red/Cro/Bla

Roma, 18 set. (askanews) - Un nuovo progetto di affiancamento in favore delle amministrazioni dei 140 Comuni di Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo colpiti dal sisma del 2016 e delle imprese del territorio, per informarle in maniera dedicata sull'utilizzo degli strumenti d'acquisto di Consip, non solo per esigenze di acquisto legate alla ricostruzione, ma anche per settori specifici quali ad esempio i servizi sociali. È questo l'obiettivo dell'iniziativa - illustrato alla presenza del Commissario straordinario per la ricostruzione del sisma 2016 presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, Piero Farabollini - nel corso di un incontro che si è svolto ieri a Treia, nella provincia di Macerata, la più colpita dal terremoto con quasi un terzo del totale dei Comuni del Cratere (40).

La nuova iniziativa si svilupperà con una serie di workshop operativi a livello territoriale, in cui saranno approfonditi aspetti tecnici e procedurali per il migliore utilizzo degli strumenti di e-procurement, rivolti ai Comuni e alle imprese del territorio. I workshop saranno complessivamente 15 e si terranno nei prossimi mesi in tutte le regioni colpite dal sisma (Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria).

Il progetto dà seguito all'impegno di Consip a sostegno delle popolazioni e delle istituzioni colpite dal terremoto del Centro Italia, iniziato già nei giorni immediatamente successivi al sisma del 2016, quando Consip attivò una task force con il compito di assistere le amministrazioni colpite per l'efficace utilizzo degli strumenti di e-procurement, agevolando le attività di acquisto nella fase emergenziale post sisma.