Sisma Centro Italia: ricostruzione, l'allarme degli architetti -3-

Red/Nav

Roma, 3 ago. (askanews) - Rispetto poi ai mancati pagamenti ai progettisti impegnati complessivamente nella ricostruzione viene chiesto "l'immediato sblocco del pagamento dell'acconto del 50% delle prestazioni di progettazione così come previsto dal Decreto "Genova", visto che il regolamento attuativo previsto entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto a termini di legge, ancora non è stato emanato".

"Si tratta di cifre significative che - hanno ancora sottolineato gli architetti - risolleverebbero nell'immediato, e in parte, la situazione economica dei professionisti il 97% dei quali proviene proprio dalle aree colpite dal sisma. In caso contrario, il rischio non è solo quello di non trovare più tecnici disposti a lavorare per la ricostruzione, ma di far morire l'economia degli studi professionali e della filiera ad essi collegata che attualmente è l'unica che sta sostenendo con le proprie forze l'avvio della ricostruzione".

"Serve una svolta definitiva - hanno concluso - pena un aumento dei danni per le popolazioni e per i territori che saranno ben superiori a quelli prodotti dal sisma".