Sisma in Grecia: scossa a 10 km di profondità

·1 minuto per la lettura
Terremoto
Terremoto

Paura in Grecia, dove nella notte tra lunedì 22 e martedì 23 marzo 2021 si è verificata una scossa di terremoto di magnitudo 4.6: il sommovimento ha avuto luogo alle 00:08 ora locale (1:08 ora italiana) ad una profondità di 10 km.

Terremoto in Grecia di magnitudo 4.6

Gli scienziati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno localizzato il sisma alle seguenti coordinate geografiche: latitudine 40.21 e longitudine 20.97. L’ipocentro si trova ad una profondità di 10 km mentre l’epicentro nei pressi del comune di Konitsa situato a nord-ovest. Data l’intensità del terremoto è molto probabile che l’abbiano avvertita i cittadini non solo della Grecia ma anche della vicina Albania. Al momento non si hanno comunque notizie di danni a cose o persone.

L’Istituto Geodinamico dell’Osservatorio Nazionale di Atene ha invece stimato la profondità focale in 13,6 km e l’intensità in 4.4 gradi sulla scala Richter. Lo stesso ha localizzato l’epicentro a 335 km dalla capitale Atene.

Già il 12 marzo 2021 il nord del paese era stato interessato da una scossa di terremoto. In quel caso il sisma aveva avuto una magnitudo di 5.6 gradi e gli scienziati avevano stimato l’epicentro nei pressi della cittadina di Verdikousa, a circa una trentina di chilometri dal capoluogo Larissa. Anche in quell’occasione la profondità era pari a 10 km. Una profondità relativamente bassa che ha permesso di avvertire il sisma anche a diverse centinaia di chilometri di distanza. La scossa è stata infatti distintamente sentita dalla popolazione in tutta la Grecia centro settentrionale ma anche in Albania, Macedonia e nell’Italia meridionale.