Sisma in Iran, 87 morti e 400 feriti: 4 villaggi resi al suolo

Teheran (Iran), 11 ago. (LaPresse/AP) - Almeno 87 persone sono morte e altre 400 sono rimaste ferite in un terremoto che ha colpito nel pomeriggio il nordovest dell'Iran. La prima scossa, di magnitudo 6.2, è stata registrata alle 16.53 ora locale (le 14.23 in Italia), seguita da tre scosse di assestamento di potenza 6.0, 4.7 e 4.1. L'epicentro è stato registrato ad Ahar, nell'Azerbaijan orientale, una delle 31 province dell'Iran.

Quattro villaggi sono stati rasi al suolo mentre almeno altri 60 risultano gravemente danneggiati, presentando tra il 50 e l'80 per cento di edifici distrutti, ha detto alla tv di Stato Khalil Saei, capo della commissione di crisi locale, la protezione civile iraniana. Saei ha fatto sapere che 30 persone sono rimaste uccise nella città di Ahar, epicentro del sisma, altre 40 sono le vittime accertate a Varzaqan e 17 quelle segnalate ad Haris. L'Azerbaijan orientale si trova su una faglia sismica ed è un'area quotidianamente colpita dai terremoti, anche se generalmente le scosse sono di entità trascurabile.

Ricerca

Le notizie del giorno